A ciascuno il suo

Dell'attualità, della memoria e di altre amenità

Dei due DiDi, di marce dei colletti bianchi e della libertà di stampa.


Essendo il parto di un comico annoiato, i Cinque Stelle, inevitabilmente, non possono esulare dal ridicolo. Non si capisce, altrimenti, la riabbia livorosa dei due DiDi dopo la sentenza che ha assolto Virginia Raggi. Di cosa accusano i giornalisti della parte avversa i due autorevoli esponenti di un movimento politico che appare sempre più allo sbando? Non certo di essere bugiardi come Marco Travaglio, il cantore delle loro gesta condannato […]

Continua a leggere →

Sciacalli di Stato


La Lega, dal suo apparire sullo scenario della politica italiana, ha sempre perseguito la stessa linea d’azione, anche perché intellettualmente non è in grado di produrre altro: infierire su chi non può difendersi, creare un inesistente allarme sociale e cercare, con mezzi coercitivi e repressivi, di trasformarlo in vero allarme sociale così da reiterare ad libitum l’unica cosa che sanno fare. Non stupisce, quindi, che nel decreto sicurezza manchi anche […]

Continua a leggere →

M, di Antonio Scurati: un libro necessario per capire chi siamo


Il fascismo, raccontato dall’interno con la voce del suo artefice, di cui si traccia un ritratto obiettivo, privo di pregiudiziali ideologiche. Questo è M, di Antonio Scurati, la storia romanzata ma autentica e basata su dati storici rigorosi, dell’ascesa di Mussolini e del fascismo al potere e, in parallelo, la storia  delle lotte fratricide della sinistra e la vita tormentata dell’unico, vero oppositore che cercò di denunciare con la costanza […]

Continua a leggere →

Della destra italiana e della irresistibile attrazione per l’uomo forte.


  La foto è glamour, per quanto tale aggettivo possa legarsi al soggetto ritratto: Salvini, seminudo, mollemente adagiato su una Elisa Isoardi in accappatoio. Sotto, un titolo annuncia che la loro storia d’amore è finita, la Isoardi lo ha comunicato su un social che non nomino altrimenti mi censurano l’articolo (sic!). La prima, spontanea reazione è uno sticazzi! che avrebbe tutta l’approvazione di Rocco Schiavone, ma no, si va oltre […]

Continua a leggere →

Il pensiero squallido della destra italiana


Un’alta carica della regione Liguria, che non nomino perché mi auguro che il suo nome torni nell’oblio al più presto, ha stigmatizzato il comportamento della sindachessa di centro destra di Savona, rea di aver preso parte a una manifestazione antifascista in una città medaglia d’oro della Resistenza.  Lo ha fatto sulla sua pagina facebook, il da tze bao dei nuovi padroni del paese, con argomenti talmente triviali e capziosi da […]

Continua a leggere →

Lettera al ministro Bussetti: sulla scuola e il suo senso.


Egre.gio Ministro Bussetti. finora si era tenuto distante dalle esternazioni demenziali dei suoi sodali di governo e aveva mantenuto un apprezzabile basso profilo, da persona di scuola qual è. Mi ha quindi lasciato basito la sua affermazione  riguardo al fatto che a scuola non si deve fare politica. Lei è laureato in Educazione fisica, quindi non la tedierò con affermazioni filosofiche né perderò tempo a spiegarle che la sua affermazione […]

Continua a leggere →

Salutiamo Aarto Paasilinna, che ci ha fatto riflettere sorridendo


La morte dello scrittore Aarto Paasilinna in una casa di riposo finlandese, entrerebbe a buon diritto tra le pagine tristi di uno dei suoi libri. Boscaiolo, giornalista e scrittore di culto Paasilina aveva il dono della leggerezza, del sorriso affettuoso sulla vita e sulla sua assurdità, insieme a una vena malinconica, tipicamente nordica, che impregnava anche le pagine dei suoi libri più esilaranti. Paasilinna non affrontava temi leggeri: in Piccoli […]

Continua a leggere →