A ciascuno il suo

Dell'attualità, della memoria e di altre amenità

Idiocrazia


Il sottosegretario all’economia Polillo che dice di guadagnare ventimila euro di pensione al mese ma di fare meno ferie di un metalmeccanico, Marchionne che due mesi fa dice di non volere aiuti dal governo e adesso li vuole, Grillo che propone un referendum sull’euro, i toga party dei dirigenti della regione Lazio, le vacanze di Formigoni, il sindaco di un comune nei pressi di Brescia che deplora il fatto che un incendio in una fabbrica cinese non abbia fatto vittime, le assurde regole del concorso per i docenti bandito dal ministro Profumo, Monti che continua a dire che siamo fuori dalla crisi, la sinistra che litiga per un potere che non ha, Vendola e i figli ai gay, la Mussolini che chiede come fanno i gay a fare i figli, ecc.ecc.

Sono solo alcuni esempi del panorama politico italiano. A questo punto un dubbio sorge spontaneo: se quelli che ci governano non fossero solo i rappresentanti del capitalismo più bieco, se quelli che ci hanno governato non fossero solo ladri, corrotti e corruttori, se quelli che ci vorrebbero governare non sono solo costretti a fare compromessi con chiunque e a dire qualsiasi stronzata perché non hanno i numeri, se Marchionne e l’imprenditoria italiana in genere non fosse solo tronfia, inetta e arrogante, ma se si trattasse solo della più grande combriccola di idioti che abbia mai gestito il potere in un paese democratico?

Lascio ai lettori la risposta.

Categorie:Cronaca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...