A ciascuno il suo

Dell'attualità, della memoria e di altre amenità

Letture estive- La pace è in ogni respiro di Thich Nhat Hanh


Thich Nhat Hanh è un monaco buddista vietnamita, l’iniziatore del così’ detto “buddismo impegnato”. Ai tempi della guerra in Vietnam si è strenuamente battuto per la pace e con i suoi seguaci cercava di portare solidarietà, cooperazione, amore dove gli altri seminavano morte e distruzione. Nel 1967 Martin Luther King lo propose come candidato al Nobel per la pace. Oggi è uno dei leader spirituali buddisti più amati in Occidente, vive con la sua comunità a Plum Village, in Francia, e la sua fama è seconda solo a quella del Dalai Lama.
Questo libro è prezioso come un piccolo scrigno di gemme. E’, a un tempo, un manuale di meditazione, un testo di filosofia, un manifesto per chi crede che un mondo migliore sia ancora possibile, un breviario di saggezza che  trascende la religione e le ideologie.
La consapevolezza, per i buddisti, è la chiave per la conoscenza, la strada maestra che porta all’equilibrio interiore e alla felicità. In questo agile libriccino, il monaco vietnamita ci indica alcuni straordinari strumenti che, se applicati quotidianamente, possono portare a un grande stato di pace interiore ma soprattutto ad accorgersi di chi ci sta attorno, a capire che siamo tutti parte di una unità e che ogni danno che arrechiamo al prossimo o al pianeta è un danno arrecato a noi stessi.
Il linguaggio è semplicissimo, un invito costante a rallentare il nostro modo di vivere, ad occuparci di noi stessi per essere in grado di occuparci degli altri.  C’è una meditazione per ogni occasione, mirata a risvegliare la consapevolezza di ogni atto che compiamo durante la giornata, a cancellare l’influenza nefasta di quelle che Buddha chiama “formazioni mentali”, che condizionano in modo profondo e negativo la nostra vita.
Da libri come questo, gli psicologi americani seguaci della Mindfulness (consapevolezza) hanno tratto terapie efficaci e all’avanguardia per combattere la depressione, il dolore cronico, le dipendenze.
I Cinque precetti finali, una attualizzazione dei Cinque precetti dettati da Buddha, sono un vero e proprio manifesto a favore della non violenza, della sostenibilità, della solidarietà e della cooperazione. Letti oggi, nel mondo in cui viviamo, suonano più eversivi di qualsiasi ideologia.
Un libro indispensabile che consiglio a chiunque senta la necessità di una vita più vera e serena.

L a pace e in ogni respiro editore Limdau

Categorie:Cronaca

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...