A ciascuno il suo

Dell'attualità, della memoria e di altre amenità

Merce di scambio


1408820818-0-episodi-di-protesta-di-giovani-immigrati-avvenuti-ad-ispica

“Gli immigrati rendono più della droga” diceva la combriccola di imprenditori, politici e mafiosi che a Roma si spartivano soldi e attività criminali.

Sono parole emblematiche che testimoniano come l’uomo, tanto più se vissuto nella percezione comune come diverso, è diventato una merce di scambio, deperibile, consumabile, sacrificabile.

In base a questo principio le mafie inquinano, intossicano, distruggono intere generazioni con droghe sempre più efficaci e sempre più letali, vendono e comprano donne, bambini, uomini da far lavorare come schiavi.

In base a questo principio le destre aizzano gli animi contro i diversi, sottolineando la loro inutilità di “cose”.

Lo stesso principio lo applica  Stato quando razionalizza,taglia,apre la strada ai licenziamenti facili: se le persone vengono ridotte a cifre, neanche più cose, solo numeri,diventa molto più semplice cancellarle, dimenticando che dietro quei numeri ci suono uomini, famiglie, storie.

La dignità, la solidarietà, la coscienza,non si quotano in borsa, non danno utili, non sono merce di scambio: solo cose inutili.

Categorie:Attualità

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...