A ciascuno il suo

Dell'attualità, della memoria e di altre amenità

La brutta informazione


Potrei cominciare smontando,punto per punto, l’osceno articolo apparso oggi su Repubblica che fa un bilancio sulla riforma scolastica. Una accozzaglia di cifre sparate a caso e di conclusioni probabilmente dettate, data la pessima grammatica, da uno degli uscieri del Miur.

Potrei continuare parlando del fatto che non ho visto titoli in prima pagina su nessun quotidiano sul fatto che in Emilia è stato chiuso il primo comune per mafia. Se non vado errato, quando Saviano disse che la mafia era ormai radicata anche al nord venne crocifisso. Capisco che tale notizia possa stonare, in un momento in cui quello che non è stato eletto da nessuno è tornato sulla scena con le sue esternazioni, sbeffeggiando gli ecologisti il giorno prima di una catastrofe ecologica, minacciando l’Europa e tornando per l’ennesima volta indietro con le pive nel sacco e insultando i  magistrati ricevendo una civilissima e stordente replica da Davico. L’uomo è indubbiamente un maestro nel dire la cosa sbagliata, nel momento sbagliato, riferita alle persone sbagliate.

Potrei infierire ulteriormente sottolineando come il presidente dell’Inps ha scoperto l’acqua calda sulle pensioni, l’avevano detto i sindacati al tempo della Fornero e ribadito un po’ di tempo fa ma, come è noto, quello che non è stato eletto da nessuno non ascolta i sindacati ma il grande delocalizzatore, che l’ha pensione ce l’ha assicurata all’estero. Potrei  andare più a fondo ed analizzare come pensano di risolvere il problema,cioè facendo intervenire le banche (ahahah!),ma sarebbe un po’ come sparare su un morto.

Potrei, essendo maligno, rimbeccare colui che non è mai stato eletto da nessuno sui trecento milioni sprecati per il referendum facendogli notare che lui e il suo senescente e indecoroso mentore hanno invitato il loro popolo eletto a disertare le urne (forse per non prendere l’abitudine a tracciare una croce ragionando con la propria testa) e che le spese del suo aereo da rappresentanza sono le più alte tra i leader occidentali, Stati Uniti compresi, per non parlare dei bonus elettorali che elargisce generosamente a spese nostre, dei falsi tagli alle tasse, ecc.Comunque la soluzione del problema è semplice: basta togliere il quorum a tutti i referendum tranne a quelli che propongono riforme sostanziali della Costituzione. Perché la Costituzione è fatta dai costituenti e non può cambiarla uno che non è mai stato eletto da nessuno, questo si chiama arbitrio. Arbitrio è una parola difficile, Fonzie non la dice in nessuna puntata di Happy days, ma aprire un libro a volte, magari per scegliere una bella e vera poesia di Borges da declamare davanti a una platea di docenti universitari argentini, può essere un utile esercizio.

Potrei, se fossi davvero cattivo, ricordare che, non solo il premier non ha mai detto una parola contro le mafie, ma sulla tv di Stato è stato intervistato il figlio di un boss psicopatico e pluriomicida che ha fatto l’apologia di cotanto padre e che, in precedenza, erano stati intervistati, sempre dallo stesso giornalista amico degli amici di quello che non è mai stato eletto da nessuno, i parenti di un boss per cui è stato organizzato un funerale degno di don Vito Corleone.

Ma perché infierire quando questo paese di merda è al 77° posto nella classifica della libertà di stampa? A volte un semplice numero dice più di tante parole.

Categorie:Attualità

Tag:, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...