A ciascuno il suo

Dell'attualità, della memoria e di altre amenità

Storie di ordinaria follia

L’anello debole della catena


Il ministro Profumo ha detto che la scuola media italiana è l’anello debole della catena. Potrei facilmente confutare questa affermazione, ma il tedio che mi assale quando sento le dichiarazioni estemporanee, approssimative e spesso completamente prive di fondamento di chi avrebbe in teoria l’onere di guidare la scuola italiana verso il rinnovamento mi induce invece ad essere conciso e schematico, così che anche il lettore profano, non saranno solo colleghi […]

Continua a leggere →

L’arrogante stupidità del potere


Questo è un piccolo spazio in cui mi piace confrontarmi ed esprimere le mie opinioni  sugli argomenti più disparati. In un anno e mezzo di vita del blog ho parlato di teatro, televisione, tecnologia, politica, satira, spesso, molto spesso, di scuola, spesso, troppo spesso, di razzismo. Non scrivo perseguendo nessuna ambizione che non sia quella di condividere con altri gli astratti furori che a volte mi prendono di fronte a […]

Continua a leggere →

L’evidenza svelata


La notizia è di quelle da far tremar le vene ai polsi: dopo vent’anni un’alta carica dello stato ha ufficialmente affermato che la Padania non esiste. Ma come? Dopo anni di “ce l’abbiamo duro” e diti medi alzati, dopo oceaniche adunate di semi analfabeti in trance alcolica sulle rive del Po, dopo tante minacce di sommosse e secessioni, adesso la Padania non esiste? E gli zingari e gli immigrati adesso […]

Continua a leggere →

Dalle stelle alla stalla


Sarebbe quanto mai deprimente riprendere a postare sul blog parlando delle miserie della politica nostrana e delle acrobazie dei pagliacci al governo per stornare il pericolo di una finanziaria meno iniqua del solito. Ancor più deprimente dopo i cieli stellati che mozzano il fiato e le passeggiate nei dintorni del mio eremo tra le montagne piemontesi verso panorami che ricordano come la natura sia più potente e maestosa di qualsiasi […]

Continua a leggere →

Lunga vita e prosperità


Star Trek non è stato solo una serie di telefilm ma, mi riferisco in particolare alla prime tre serie, quelle col capitano Kirk e Spock, il vulcaniano con le orecchie a punta, è stato un evento culturale che ha creato un immaginario collettivo negli Stati Uniti e che da noi ha ancora un seguito quasi religioso di fans. Durante un puntata di Star Trek ci fu il primo bacio interrazziale […]

Continua a leggere →

C’è un paese, un paese lontano…(IV)


C’è un paese, un paese lontano, dove il leader di uno dei principali partiti di governo può parlare coram populo di secessione, dire che ci sono dieci milioni di persone pronte a insorgere a un altro esponente di un partito di governo che gli rimprovera di aver detto una stronzata e nessuno dice niente, tutto passa nell’indifferenza più totale. Se però accusa la nazionale di questo paese lontano di comprarsi […]

Continua a leggere →

Cercando una risposta


Riprendiamo da dove ci siamo interrotti ieri. La macelleria sulla scuola pubblica non è casuale, non è dovuta alla situazione greca,che ha detto serafico ieri sera Tremonti, ma è probabilmente l’unica scelta programmatica a lungo termine che questo governo abbia mai fatto. In una società dove a comandare è il capitale, le menti libere non sono a ben accette a meno che non siano disposte a vendersi. Quel valore umano […]

Continua a leggere →