A ciascuno il suo

Dell'attualità, della memoria e di altre amenità

C’è un paese dove…(2)


C’è un paese, un paese lontano, dove milioni di dipendenti pubblici, insegnanti, impiegati, ecc. ogni giorno svolgono onestamente il proprio lavoro senza rubare, senza evadere le tasse, spesso con retribuzioni sotto il limite della decenza. Questi milioni di impiegati pubblici se si ammalano vedono il proprio stipendio decurtato per la prima settimana, sono sottoposti a un codice disciplinare appena rinnovato molto severo, verranno valutati in base alla loro produttività. C’è […]

Continua a leggere →

Sono solo canzonette…?


Gli anni scorsi ho guardato il festival di S. Remo ascoltando la Gialappa’s band in sottofondo. Quest’anno, dopo nove anni, radio due ha deciso di non mandare in onda i tre divertentissimi e dissacranti contestatori e non ho trovato alcun motivo valido per vedere un programma orribile. La visione delle ultime due ore della finale mi ha confermato che ho fatto bene. Il clima da sagra strapaesana, le canzoni ripugnanti, […]

Continua a leggere →

Il piacere dell’onestà


Ogni mattina, quando mi siedo in cattedra e comincio a fare lezione ai miei alunni, mi accorgo di fare sempre più fatica a spiegare certe cose. Ad esempio, faccio fatica a spiegare perchè il loro diritto allo studio, ad avere   l’opportunità di costruirsi una futuro che non sia la fabbrica e o la banchina del porto, con tutto il sacro rispetto che ho per gli operai e i camalli, il […]

Continua a leggere →

Un’altra strada


Con il crollo del muro di Berlino ci hanno fatto credere che la fine di una ideologia coincidesse con la vittoria di un’altra. Meno di vent’anni sono stati sufficienti a smentire questa ottimistica affermazione. Il liberismo radicale, la totale deregulation del mercato, lungi dall’aumentare il benessere generale, da provocare una ricaduta a pioggia della ricchezza di pochi sulle masse,  ha portato ad un impoverimento del proletariato e della piccola borghesia […]

Continua a leggere →

Le dimissioni della decenza


Nel Luglio del 2008 il presidente della regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, esponente del Pd, venne arrestato con l’accusa di aver chiesto tangenti a un industriale che operava nel campo della sanità. Si disse sicuro che la magistratura avrebbe accertato la verità, anche dopo aver trascorso ventotto giorni in carcere. A Gennaio 2010, il resoconto delle indagini fa apparire sempre più probabile un suo proscioglimento dall’inchiesta. Sono recenti gli avvenimenti […]

Continua a leggere →

I tempi sono cambiati…?


Guardo con mia moglie la registrazione del concerto alla Casa Bianca in occasione delle celebrazioni per le lotte dei diritti civili negli Stati Uniti. In particolare si celebra la grande manifestazione di quarant’anni fa e il celebre discorso di Martin Luther King. I momenti di commozione sono numerosi, come quello in cui Morgan Freeman racconta la prima volta che prese coscienza di essere un bambino nero, quindi diverso dagli altri. […]

Continua a leggere →

L’Italia che sogniamo


Ci sono persone, poche, che rischiano la vita ogni giorno in nome di un’idea di stato che sembra allontanarsi ogni giorno di più, soffocata dai miasmi di quella palude oscura che è diventata l’Italia. Sono persone che meritano almeno una stretta di mano e un grazie, quando si ha il privilegio di incontrarle, sono loro che ancora  tengono viva la speranza che questo paese possa cambiare. E’ per questo che […]

Continua a leggere →